Giovedì, 24 Giugno 2021
Mafia Tommaso Natale

Mafia, maxi sequestro di beni a Giovanni Li Causi: c'è anche il bar dentro lo stadio

L'uomo, 48 anni, è stato arrestato nel 2010 con l'accusa di aveva partecipato alla riorganizzazione della famiglia di Tommaso Natale

Beni per un milione di euro sono stati sequestrati a Giovanni Li Causi, 48 anni, arrestato nell'aprile del 2010 nell'ambito dell'operazione Hydra e considerato organico a Cosa nostra. Per gli inquirenti "era a disposizione dell’associazione mafiosa e aveva partecipato alla riorganizzazione degli assetti gerarchici della famiglia di Tommaso Natale e aveva favorito l’ascesa al vertice di Giulio Caporrimo".

Li Causi è attualmente in carcere. Secondo quanto reso noto "i beni accumulati erano frutto delle sue attività illecite". I sigilli sono scattati per l'intero complesso aziendale dell’impresa 'Li Causi Giovanni', che aveva anche il bar presso lo stadio Renzo Barbera "lasciato in gestione ad altra società"; nove rapporti bancari; due veicoli e una vlla a Carini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, maxi sequestro di beni a Giovanni Li Causi: c'è anche il bar dentro lo stadio

PalermoToday è in caricamento