menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvini: "I boss sono più sicuri in cella che a casa con amici e parenti"

Il leader della Lega: "Vedere ai domiciliari gente condannata all'ergastolo è irrispettoso nei confronti delle vittime di mafia, camorra e 'ndrangheta"

"Ho scoperto che il ministro Bonafede sta preparando una norma per riportare in carcere i 400 mafiosi, camorristi e 'ndranghetisti usciti. Spero che non sia troppo tardi". Così il leader della Lega, Matteo Salvini, intervistato da Blogsicilia.it. "Non stiamo parlando di chi ha rubato un sacchetto di mele al supermercato ma di detenuti in massima sicurezza al 41bis e non si capisce come ci si possa infettare se si è in cella da soli". Secondo Salvini "probabilmente" i boss, sotto il profilo del Covid-19, sono "più sicuri in cella che a casa con amici e parenti". Il leader della Lega ha poi aggiunto: "Vedere ai domiciliari gente condannata all'ergastolo è irrispettoso nei confronti delle vittime di mafia, camorra e 'ndrangheta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento