rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Mafia

Mafia, processo ai clan di Porta Nuova e Bagheria: chieste 39 condanne

Si tratta del procedimento nato dall'operazione "Panta Rei", compiuta dai carabinieri nel 2015. Alla sbarra anche il collaboratore di giustizia Giuseppe Tantillo

Trentanove imputati e la richiesta, complessivamente, di 350 anni di carcere. Questi i numeri dell'udienza che si è svolta oggi per il processo "Panta Rei". Il procedimento prende il nome dall'operazione dei carabinieri che nel 2015 ha fatto scattare le manette ai polsi di 38 persone, ritenute appartenenti ai clan di Porta Nuova e Bagheria.

Alla sbarra personaggi di spicco come Paolo Calcagno, presunto reggente del mandamento palermitano, e Teresa Marino, moglie del boss detenuto Tommaso Lo Presti. Moglie che avrebbe però ereditato il ruolo di "capo" quando il marito è finito in cella. Tra gli imputati anche Giuseppe Tantillo, lo stesso che nelle scorse settimane ha raccontato di presunti contatti con il candidato sindaco alle prossime elezioni Fabrizio Ferrandelli. 

L'elenco degli imputati e le pene chieste dai pm Francesca Mazzocco e Caterina Malagoli: Alessandro Bronte (15 anni), Paolo Calcagno (18 anni), Pietro Catalano (11 anni), Tommaso Catalano (11 anni), Carmelo D'Amico (15 anni), Salvatore David (12 anni), Francesco Paolo Desio (12 anni), Giuseppe Di Cara (10 anni), Giuseppe Di Giovanni (10 anni), Pasquale Di Salvo (4 anni e 8 mesi), Rosario Fricano (assoluzione), Nunzio La Torre (9 anni), Francesco Paolo Lo Iacono (10 anni), Teresa Marino (15 anni), Rocco Marsalone (15 anni), Andrea Militello (2 anni e sei mesi), Salvatore Mulè (12 anni), Giampiero Pitarresi (16 anni), Massimiliano Restivo (9 anni), Giuseppe Ruggeri (15 anni), Antonino Salerno (7 anni), Domenico Tantillo (16 anni) e Giuseppe Tantillo (5 anni grazie all'attenuante prevista per i collaboratori di giustizia), Ludovico Scurato (12 anni). Angelo Mendola (8 anni), Antonino Abbate (8 anni), Salvatore Ingrassia (10 anni), Giuseppe Minardi (7 anni), Gaspare Parisi (8 anni), Vincenzo Vullo (8 anni), Massimo Monti (2 anni), Maria Rosa Butera (2 anni), Giuseppe Bucaro (1 anno e sei mesi), Salvatore D'Asta (3 anni), Bartolomeo Militello (15 anni), Mario Sciortino (5 anni), Francesco Terranova (9 anni), Gaetano Tinnirello (12 anni), Antonino Virruso (12 anni).

Nel corso delle precedenti udienze, buona parte degli imputati aveva revocato il mandato ai propri legali, sperando di allungare i tempi e dunque di tornare in libertà. Altri avevano invece ricusato il giudice che, però, è rimasto al suo posto.

Mafia, colpo al mandamento di Porta Nuova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, processo ai clan di Porta Nuova e Bagheria: chieste 39 condanne

PalermoToday è in caricamento