Mafia, processo ai boss di Porta Nuova e Bagheria: 4 condanne e un'assoluzione

Si tratta di un troncone del procedimento nato dall'operazione “Panta Rei” del dicembre 2015 in cui vennero coinvolte 45 persone fra arrestati e indagati. Trentacinque imputati, giudicati col rito abbreviato, sono già stati condannati nel 2017

Operazione Panta Rei

Altre quattro condanne e un'assoluzione. Si chiude così (in primo grado) il secondo troncone del processo nato dall'operazione "Panta Rei" condotta nel 2015 contro boss e gregari dei clan mafiosi dei mandamenti di Porta Nuova e Bagheria.  Il collegio della terza sezione del tribunale presieduto da Fabrizio La Cascia ha inflitto 13 anni e 6 mesi a Nicolò Testa, 12 anni di carcere a Girolamo Ciresi, 7 anni a Salvatore Lauricella e 5 anni a Franco Bertolino. Salvatore Martorana (difeso dall'avvocato Giuseppe Farina) è stato invece assolto da tutte le accuse.

I cinque vennero arrestati nel blitz del 2015 in cui vennero coinvolte 45 persone fra arrestati e indagati a piede libero. Trentacinque imputati hanno scelto il rito abbreviato e sono stati condannati nel settembre del 2017 dal gup Nicola Aiello a complessivi 268 anni di carcere.  La scelta di farsi processare con il rito ordinario ha separato il "cammino" dei cinque, per i quali la sentenza è arrivata ieri.

Con l'operazione "Panta Rei", i carabinieri sono riusciti a ricostruire la mappa del pizzo al Borgo Vecchio. Ogni mese bar, artigiani e negozi di abbigliamento dovevano versare una "rata", più la classica aggiunta per le "feste", a Natale e Pasqua. Ricostruiti anche gli assetti dei clan di Porta Nuova, Villabate e Bagheria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento