menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operazione "Apocalisse" - Foto archivio

Operazione "Apocalisse" - Foto archivio

Mafia, processo Apocalisse: boss condannati a 550 anni di carcere

Alla sbarra 97 imputati finiti in carcere fra il giugno 2014 e il febbraio 2015. Sessantadue di loro sono stati riconosciuti colpevoli dal gup. Secondo gli inquirenti sono i responsabili della riorganizzazione sul territorio di Cosa nostra

Cosa nostra si era riorganizzata sul territorio, garantendosi le entrate economiche grazie alle estorsioni e a nuovi affari. I blitz - "Apocalisse" e "Apocalisse 2" fra giugno 2014 e febbraio 2015 - però hanno permesso alle forza dell'ordine di disarticolare i responsabili della nuova organizzazione e spalancare le porte del carcere. Adesso sono arrivate anche le condanne per boss e gregari delle cosche di San Lorenzo, Resuttana, Acquasanta, Partanna Mondello.

Il gup Giuseppina Cipolla ha condannato complessivamente a 550 anni di carcere 62 dei 97 imputati. In 15 sono stati assolti. l processo si è svolto con il rito abbreviato: senza gli sconti di pena le condanne sarebbero state di un terzo più elevate e avrebbero raggiunto gli 800 anni. Le accuse erano di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni e danneggiamento. Ai due collaboratori di giustizia Vito Galatolo e Silvio Guerrara sono stati dati rispettivamente 6 anni e 8 mesi e 10 anni di reclusione. Non è stata applicata l'attenuante speciale prevista per la collaborazione.



Queste le pene inflitte: Epifano Aiello 8 anni e 8 mesi, Domenico Baglione 9 anni e 9 mesi, Giuseppe Battaglia 8 anni, Giovanni Beone 10 anni, Girolamo Biondino 14 anni, Maurizio Bonfiglio assolto, Giuseppe Bonura 8 anni e 8 mesi, Giovanni Cacciatore 9 anni e 4 mesi, Francesco Caporrimo 8 anni, Giulio Caporrimo assolto, Alessio Cariello assolto, Marco Carollo 4 anni e 8 mesi, Davide Catalano assolto, Antonino Ciaramitaro 6 anni, Domenico Ciaramitaro 2 anni in continuazione, Gaetano Ciaramitaro 10 anni, Leonardo Clemente assolto, Domenico Consiglio assolto, Davide Contino 2 anni, Tommaso Contino 20 anni, Salvatore Coppola 2 anni, Francesco D'Alessandro 13 anni e 4 mesi, Salvatore D'Alessandro 9 anni e 4 mesi, Guido D'Angelo 10 anni e 8 mesi, Giuseppe Fabio Davì 9 anni e 4 mesi, Daiana De Lisi assolta, Antonino Di Maggio 11 anni e 4 mesi in continuazione, Nicolò Di Maio 15 anni e 4 mesi, Filippo Di Pisa assolto, Sandro Diele 17 anni e 8 mesi, Ciro Enea assolto, Erasmo Enea assolto, Carmelo Farnese assolto, Gioacchino Favaloro 8 anni e 10 mesi. Francesco Ferrante assolto, Gianluca Flauto assolto, Lorenzo Flauto 10 anni e 8 mesi, Roberto Flauto assolto, Pietro Franzetti 2 anni, Giuseppe Fricano 14 anni, Vito Galatolo 6 anni e 8 mesi, Angelo Gallina 8 anni e 8 mesi, Melchiorre Gennaro un anno e 4 mesi, Tommaso Bartolo Genovese assolto, Carlo Lucio Ginestra assolto, Nicola Geraci 8 anni, Francesco Graziano 2 anni, Roberto Graziano 9 anni e 4 mesi, Camillo Graziano 9 anni e 4 mesi, Santo Graziano 8 anni e 8 mesi, Vincenzo Graziano 10 anni, Silvio Guerrera 10 anni, Sergio Ilardi assolto, Gioacchino Intravaia 9 anni e 4 mesi, Avni Kpuzf 2 anni, Salvatore Lanzafame assolto, Rosario Li Vigni un anno e 4 mesi, Luigi Li Volsi assolto, Paolo Lo Iacono 12 anni e 4 mesi, Angelo Lo Presti assolto, Giuseppe Lombardo un anno e 8 mesi, Vincenzo Lucà 8 anni, Pietro Magrì 8 anni, Francesco Paolo Mangano assolto, Serafino Maranzano 3 anni e 8 mesi, Teresa Marino assolta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento