Clan di Partinico e Borgetto, chieste condanne per 150 anni per boss e gregari

Gli imputati sono accusati, a vario titolo, oltre che di appartenenza a Cosa nostra, anche di estorsioni, danneggiamenti, incendi e minacce nei confronti degli imprenditori della loro zona, costretti a pagare il pizzo

Nicolò Salto

Pene per complessivi oltre 150 anni di carcere sono stati chiesti oggi, al termine della lunga requisitoria, dalla Dda di Palermo per dieci imputati sotto processo per il clan mafioso di Partinico e Borgetto. L'accusa è rappresentata dai pubblici ministeri di Palermo Annamaria Picozzi, oggi Procuratore aggiunto, e Roberto Tartaglia, oggi alla Commissione nazionale antimafia.

Gli imputati sono accusati, a vario titolo, oltre che di appartenenza a Cosa nostra, anche di estorsioni, danneggiamenti, incendi e minacce nei confronti degli imprenditori della loro zona, costretti a pagare il pizzo.

Chiesti 28 anni, 5 mesi e 10 giorni per Nicolò Salto; 26 anni e 8 mesi per Giuseppe Giambrone, 22 e mezzo per Francesco Giambrone, 20 anni l'uno per Antonio Salto e Antonino Frisina. E ancora: chiesti 5 anni e 4 mesi a testa per Francesco e Salvatore Petruso; 4 ciascuno per Antonino e Tommaso Giambrone, un anno per David Giambrone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • Cronaca

    Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Cronaca

    Milano, l'autista palermitano è ubriaco: 66 parrocchiani in gita devono cambiare bus

  • Cronaca

    Fece esplodere una pen drive che ferì un poliziotto: Unabomber palermitano in manette

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento