rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Mafia

Omicidio Dainotti, Grasso: "Di casuale non c'è niente"

Il presidente del Senato, alla partenza della Nave della legalità che lo porterà a Palermo, interviene sull'omicidio del boss Giuseppe Dainotti

"Come abbiamo sempre detto, abbiamo destrutturato la mafia corleonese che attaccava le istituzioni, ma non abbiamo mai detto che la mafia non esiste più. Ogni tanto ci sono manifestazioni come l'omicidio di oggi. E' un monito per continuare a combattere il fenomeno: Falcone diceva che avrà una fine e noi siamo convinti che ce l'avrà". Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, una volta giunto al molo di Civitavecchia per imbarcarsi sulla Nave della legalità, rispondendo alle domande dei cronisti sull'omicidio di Giuseppe Dainotti, il boss freddato alla Zisa.

LE IMMAGINI DAL LUOGO DEL DELITTO | VIDEO

Ai cronisti che gli chiedevano se a suo parere fosse o no un'azione casuale alla vigilia della strage di Capaci, Grasso ha risposto: "Di casuale non c'è niente".

Omicidio alla Zisa, ucciso Giuseppe Dainotti

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Dainotti, Grasso: "Di casuale non c'è niente"

PalermoToday è in caricamento