Mafia

Mafia, ergastolo per il boss Marfia: è il mandante dell'omicidio di Salvatore Cintura

L'uomo fu "punito" da cosa nostra per un furto commesso in un cantiere controllato dai boss. Secondo quanto accertato, Marfia era il mandante del delitto, commesso nel 1975 da Gioacchino La Barbera poi diventato collaboratore di giustizia

Foto archivio

I giudici della corte d'assise hanno condannato all'ergastolo Giuseppe Marfia, considerato colpevole per l'omicidio di Salvatore Cintura, "punito" da cosa nostra per un furto commesso in un cantiere controllato dai boss.

Secondo quanto accertato, Marfia era il mandante del delitto, commesso nel 1975 da Gioacchino La Barbera poi diventato collaboratore di giustizia. A svelare i retroscena è stato proprio il pentito che ha raccontato che l'eliminazione di Cintura fu il primo incarico ricevuto da Marfia dopo l'affiliazione a cosa nostra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, ergastolo per il boss Marfia: è il mandante dell'omicidio di Salvatore Cintura

PalermoToday è in caricamento