E' morta Maria Geraci, mamma dei boss Vitale: ripudiò la figlia pentita

Si è spenta all’età di 87 anni nella sua casa di Partinico. Nel 2007 quando aveva 74 anni fu arrestata dalla polizia e finì in carcere con l'accusa di avere partecipato al furto di un grosso carico di uva: per gli inquirenti avrebbe avuto il compito di tenere la cassa della clan

Veduta di Partinico

Aveva ripudiato la figlia perché si era pentita. Maria Geraci è morta all’età di 87 anni nella sua casa di Partinico. Era la madre dei capimafia Vito e Leonardo - entrambi condannati all’ergastolo - e di Giusy Vitale, il boss in gonnella diventata poi collaboratrice di giustizia.

Maria Geraci si è spenta sabato ma la notizia è venuta fuori solo in queste ore. Nel 2007 quando aveva 74 anni fu arrestata dalla polizia e finì in carcere con l'accusa di avere partecipato al furto di un grosso carico di mosto: per gli inquirenti avrebbe avuto il compito di tenere la cassa del clan. A suo carico anche una denuncia per abusivismo (le furono sequestrate due case ritenute abusive). 

Maria Geraci è morta ripudiando la figlia Giusy: alla donna-boss i suoi fratelli, Vito e Leonardo Vitale, avevano affidato lo scettro del comando quando furono arrestati. Condannata a 12 anni per l'omicidio (nel 1998) di Salvatore Riina, un piccolo imprenditore di Partinico solo omonimo del boss corleonese, ucciso perché giudicato troppo vicino a Bernardo Provenzano, Giusy Vitale nel 2005, dopo un lungo periodo di carcere duro, decise a sorpresa di pentirsi facendo tremare Partinico e scatenando numerose estorsioni. Una scelta mai accettata dalla madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Agrigento, violento scontro sulla Statale: un morto

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Il pm di Lecco Laura Siani trovata morta in casa, aveva lavorato anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento