Lunedì, 26 Luglio 2021
Mafia

Caccia al tesoro del boss mafioso Totò Riina, la figlia: "Forse c'è... ma non so niente"

Maria Concetta Riina, figlia del padrino morto lo scorso 17 novembre, ha risposto alle domande di Walter Molino per il programma di Michele Santoro "M": "Non so se lo custodisca Matteo Messina Denaro, non mi interessa. Se lo Stato ce lo consente, vorremmo solo fare le cose nostre"

Maria Concetta Riina intervistata per il programma "M"

"Il tesoro di mio padre? Probabilmente c'è, ma io non ne so niente. Non so se lo custodisca Matteo Messina Denaro, non mi interessa". A parlare è Maria Concetta Riina, figlia di Totò Riina, il padrino di Cosa nostra scomparso lo scorso 17 novembre. La figlia del boss ha risposto alle domande di Walter Molino per "M", il programma di Michele Santoro in onda ieri sera su Rai Tre.

Nei mesi scorsi il tribunale per le Misure di sorveglianza di Palermo ha sequestrato alla famiglia beni per 1,5 milioni di euro, tra cui alcune imprese del marito di Maria Concetta Riina, Tony Ciavarello. Gli inquirenti sono però convinti che ci sia un tesoro ben più prezioso, ma non ancora individuato.

"Noi avevamo una piccola azienda a conduzione familiare a Lecce - ha detto Maria Concetta Riina - messa in piedi grazie al lavoro di mio marito. Ci hanno sequestrato tutto e l'hanno fatta fallire. Se lo Stato ce lo consente, vorremmo solo fare le cose nostre".

A dicembre la donna e il marito avevano deciso di lanciarsi nel commercio online con il sito "zu-toto.scontrinoshop.com", bloccato solo poche ore dopo la messa in rete. "Siamo Maria Concetta Riina e il marito Antonino Ciavarello - scrivevano nella presentazione - vogliamo commercializzare alcuni prodotti a marchio Zù Totò. Iniziamo con le cialde di caffè, facciamo questa prevendita per raccogliere ordini e capitali che servono per avviarci, visto che ci hanno sequestrato tutto senza motivo e stiamo praticamente senza.... lasciamo stare, ci rifaremo se ci aiutate. Grazie in anticipo della fiducia, attendiamo numerosi i vostri ordini e poi, il tempo di costituire nuova ditta e vi spediremo quanto pre-ordinato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al tesoro del boss mafioso Totò Riina, la figlia: "Forse c'è... ma non so niente"

PalermoToday è in caricamento