rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Mafia

Associazione mafiosa, indagine su Schifani: il Gip respinge l'archiviazione

Inchiesta per concorso in associazione mafiosa a carico del capogruppo al Senato del Pdl: il giudice Morosini ha fissato per il 23 luglio un'udienza in cui ascolterà accusa e difesa e poi deciderà. Potrebbe aprirsi altri scenari

Il gip di Palermo Piergiorgio Morosini non accoglie la richiesta di archiviazione dell'indagine per concorso in associazione mafiosa a carico di Renato Schifani. Il giudice ha fissato per il 23 luglio un'udienza in cui ascolterà accusa e difesa e poi deciderà sull'archiviazione.

L'indagine già in passatp archiviata, era stata riaperta nel 2010. Lo scorso novembre la Procura di Palermo aveva chiesto l'archiviazione dell'inchiesta per mafia nei confronti del capogruppo del Pdl al Senato. Il provvedimento da allora è all'ufficio gup per la valutazione e la decisione. Secondo i rappresentanti dell'accusa alla fine del biennio concesso per indagare non sarebbero emersi elementi idonei a sostenere l'accusa in giudizio.

Il 23 luglio Morosini potrà quindi decidere se archiviare l'indagine o disporre nuovi accertamenti. Questa l'ipotesi probabile: Morosini potrebbe disporre nuove indagini ai pm che coordinano l'inchiesta. Ad accusare l'ex presidente del Senato alcuni collaboratori di giustizia

Nell'inchiesta hanno avuto un peso importante le dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza, che ha riferito di visite che Schifani, all'epoca avvocato amministrativista, avrebbe fatto al suo cliente, l'imprenditore Pippo Cosenza. Altre accuse sono arrivate dai collaboratori di giustizia Francesco Campanella e Stefano Lo Verso, entrambi vicini al clan mafioso dei Mandalà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione mafiosa, indagine su Schifani: il Gip respinge l'archiviazione

PalermoToday è in caricamento