Mafia

Mafia, Marcatajo verso la sospensione dall'Ordine degli avvocati

Marcello Marcatajo, 69 anni, è stato arrestato con l’accusa di intestazione fittizia di beni, riciclaggio e reimpiego di denaro di provenienza illecita nell'ambito dell'operazione antimafia "Cicero". L'Ordine ha subito aperto un procedimento disciplinare nei confronti del civilista

L'Ordine degli avvocati ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del civilista Marcello Marcatajo, 69 anni, arrestato ieri insieme a altre otto persone con l’accusa di intestazione fittizia di beni, riciclaggio e reimpiego di denaro di provenienza illecita. Secondo quanto ricostruito dagli uomini del Nucleo di polizia valutaria avrebbe aiutato i Graziano a gestire i propri beni. Una "collaborazione" con Cosa nostra iniziata con l'intestazione fittizia di alcuni beni, per poi diventare una sorta di consulente economico-finanziario dei boss.

LEGGI ANCHE: Mafia, al setaccio lo studio dell'avvocato Marcatajo

Del procedimento contro il noto professionista dovrà occuparsi il Consiglio di disciplina. L'Ordine chiederà la sospensione del collega. Marcatajo, intercettato per mesi dopo il ritrovamento di un "pizzino" con il suo nome in casa dell'imprenditore Vincenzo Graziano, avrebbe gestito diverse compravendite immobiliari per conto della famiglia mafiosa dei Galatolo e dello stesso Graziano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, Marcatajo verso la sospensione dall'Ordine degli avvocati

PalermoToday è in caricamento