Domenica, 25 Luglio 2021
Mafia

Pluriomicida in libertà da 3 anni: il boss palermitano Sutera torna in carcere

Ergastolo per l'esponente di Cosa Nostra che un mese fa era finito in carcere a Firenze per un presunto traffico internazionale di stupefacenti. Dal 2015 (e fino allo scorso marzo) era in libertà condizionale. Nel 1985 aveva ucciso la 17enne Graziella Campagna

Giovanni Sutera

Torna all'ergastolo il palermitano Giovanni Sutera, l'esponente di Cosa Nostra, finito in carcere per un presunto traffico internazionale di stupefacenti. Il Tribunale di Sorveglianza di Firenze ha revocato infatti i benefici per cui nel 2015 era stato rimesso in libertà. Sutera fu condannato "al fine pena mai" per l'omicidio della 17enne Graziella Campagna, avvenuto nel 1985, e a 25 anni per l'omicidio del gioielliere fiorentino Vittorio Grassi, ucciso nel 1982.

Quando il boss palermitano uccise Graziella, era latitante per l'omicidio, tre anni prima, di Grassi, per cui è stato condannato a 25 anni, dopo venti anni di processi. L'esecuzione della giovane siciliana colpì per la sua crudeltà: Sutera, infatti, non risparmiò la giovane lavandaia, colpevole soltanto di aver trovato un'agenda compromettente in una giacca. 

Giovanni Sutera, 60 anni, fino a un mese fa era in libertà condizionale. Lo scorso 27 marzo era stato arrestato nell'ambito di un'inchiesta sulla gestione del bar Curtatone, nel centro di Firenze e su un presunto traffico internazionale di stupefacenti, insieme al fratello 56enne, Renato. “Due esponenti di Cosa Nostra, che avevano acquistato un bar nel centro di Firenze, intanto si dedicavano al traffico di stupefacenti”, dichiarò il procuratore di Firenze Giuseppe Creazzo illustrando l'operazione.

Un episodio che aveva sollevato la protesta dei parenti di Graziella Campagna che dalla Sicilia erano venuti dunque a sapere, solo dopo questo arresto, di come l'uomo fosse in libertà da tre anni e avesse scontato, per l'ergastolo della ragazzi, solo pochi anni carcere. Il Tribunale, adesso, ha deciso di revocare la liberazione condizionale. Sutera, quindi, resterà in carcere e dovrà tornare a scontare anche l'ergastolo per l'omicidio di Graziella Campagna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pluriomicida in libertà da 3 anni: il boss palermitano Sutera torna in carcere

PalermoToday è in caricamento