Il Picasso della mafia, Mutolo (dopo 22 omicidi) è diventato un pittore: "La mia vita è arte"

La conversione di "Asparino", 80 anni a febbraio. Lo storico pentito palermitano, killer e autista di Totò Riina, ha inaugurato in questi giorni una mostra: "I miei quadri diventeranno famosi tra 50 o 100 anni, anche se già li vendo a buon prezzo"

Gaspare Mutolo

Gaspare Mutolo, 22 omicidi dopo, è un altro uomo. Dalla mafia all'arte. Un cambiamento drastico che in questi giorni è stato "sublimato" da una mostra. E anche lui, in un'intervista concessa all'Adnkronos, dice: "La mia vita ormai è fatta di fede e di arte". Mutolo, lo storico pentito di mafia, killer ed autista del capo dei capi corleonese, il sanguinario Totò Riina, ha inaugurato a Giulianova, in Abruzzo, una mostra voluta con forza da Gabriellino Palestini, noto come 'uomo Plasmon' per un carosello degli anni Sessanta. Mutolo conobbe Palestini negli anni Ottanta quando era nel carcere a Teramo, trasferito da Sulmona e dove per un periodo restò in libertà vigilata.

"Ho conosciuto Palestini negli anni Ottanta - ha raccontato Mutolo in una intervista pubblicata sul sito dell'Adnkronos nei giorni scorsi - ed è nata una bellissima amicizia, vera e profonda. Molte amicizie vanno e vengono, si rompono, quella nostra, anche se ha avuto momenti tristi, è sempre andata avanti. Lui in galera e io al maxiprocesso ma i nostri rapporti sono sempre andati avanti. Io l'ho fatto conoscere a tanti siciliani, molti dei quali sono stati uccisi. Parlo, ad esempio, di Bontade o Riccobono. Lo rispettavano tutti perché era una persona educata" "Palestini - prosegue Mutolo, che a febbraio compirà 80 anni - era l'unica persona che quando arrivava a casa mia aveva una stanza tutta per sé. Non andava in albergo, tanta era la fiducia".

"Dopo tanti anni di sventure ci siamo ritrovati - dice ancora Mutolo - e abbiamo deciso di organizzare la mostra a Giulianova". Per Mutolo "la pittura è l'unico amico che non mi ha mai tradito. L'unico amico con cui trascorrere tutta la giornata. Non ho bisogno di nient'altro". E spiega che i suoi quadri "diventeranno famosi tra 50 o 100 anni, anche se già li vendo a buon prezzo". E rivela di avere venduto i suoi quadri "anche a 700 euro l'uno". Buona parte dei soldi che ricava dalla vendita dei suoi quadri finiscono in beneficenza. 

Mutolo compirà 80 anni il prossimo 5 febbraio. Chiamato "Asparino", inizialmente fu meccanico, poi si dedicò alla malavita. Negli anni Sessanta conobbe Totò Riina, suo compagno di cella per otto mesi. Poi entrò in Cosa Nostra e divenne un grosso trafficante di droga, in contatto con il singaporegno Koh Bak Kin. Dopo l'arresto, nel 1991 Giovanni Falcone gli propose di collaborare. Mutolo si convinse a parlare, ma a patto che ad ascoltarlo fosse il solo Falcone: il magistrato palermitano venne però trasferito dal ministro Martelli alla direzione del dipartimento degli Affari penali. Adesso è un uomo libero, pur sotto il Servizio Sociale di Protezione, e vive dipingendo quadri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Adnkronos

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento