menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raid misterioso nella casa del nipote palermitano di Messina Denaro

Furti e danni nella casa di villeggiatura di proprietà di Francesco Guttadauro, nipote prediletto del boss latitante e rampollo del capomafia di Brancaccio

Epifania amara per i familiari di Matteo Messina Denaro. Ignoti - nella zona di Castelvetrano - hanno danneggiato, violato e razziato nella casa di campagna di Rosalia Messina Denaro, sorella del boss, sposata con un altro capomafia, il palermitano Filippo Guttadauro, con suo fratello, il medico Giuseppe, esponente di spicco della mafia di Bagheria e di Brancaccio. La casa è di proprietà di Francesco Guttadauro, in carcere come il padre, Filippo. Si tratta del nipote prediletto di Matteo Messina Denaro.

E' stata la madre di Francesco Guttadauro e sorella del latitante, Rosalia Messina Denaro, a denunciare il furto ai carabinieri. Nel corso di un primo sopralluogo è stato accertato che i malviventi, dopo avere forzato gli infissi dell'abitazione, al momento disabitata, hanno rubato cavi di rame del sistema elettrico e altri oggetti di cui deve ancora essere fatto l'inventario.

Indagini sono in corso da parte dei carabinieri che al momento non escludono alcuna ipotesi. Si cerca di capire se si sia trattato di un semplice furto o se dietro dal misterioso raid c'è dell'altro. Forse un pesante messaggio criminale per la famiglia del boss latitante. Una minaccia per Messina Denaro considerato che, come dicevamo, la casa è intestata a Francesco Guttadauro, il nipote prediletto.  

Recenti operazioni dei carabinieri hanno accertato i "collegamenti funzionali a progetti criminali comuni" tra il clan di Messina Denaro, ricercato dal 1993, e le famiglie palermitane. In particolare sono stati accertati i collegamenti criminali con la famiglia di Brancaccio e quella di Bagheria. Messina Denaro è considerato tra i latitanti più ricercati al mondo ed è attualmente il boss più ricco e potente di tutta Cosa Nostra, arrivando ad esercitare il proprio potere anche a Palermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento