Mafia, il boss di Altavilla si pente: la svolta dopo l'appello del figlio

Francesco Lombardo ha deciso di collaborare con i magistrati. Un cambio di rotta arrivato dopo che il figlio Andrea, anche lui un tempo affiliato a Cosa nostra, ha rinnegato la vecchia vita e gli ha rivolto un appello pubblicamente: "Sono tuo figlio... affidati alla giustizia"

Da sinistra Francesco e Andrea Lombardo

Si dice che i figli seguano le orme dei padri. Alcune volte però accade il contrario. Francesco Lombardo, capomafia di Altavilla Milicia, ha deciso di collaborare con i magistrati della procura distrettuale di Palermo. Un cambio di rotta arrivato dopo che anche il figlio Andrea ha iniziato a parlare con gli inquirenti. Determinante l'appello rivolto dal giovane: "Sono tuo figlio... affidati alla giustizia, credi nella giustizia". 

Andrea Lombardo ha deciso di collaborare dopo avere visto, in carcere, l'arcivescovo Corrado Lorefice e don Filippo Sarullo (ex parroco di Altavilla Milicia e adesso della Cattedrale). 

"Ho visto il sacerdote e ho deciso di collaborare", parla il figlio del boss di Altavilla“

I Lombardo sono ritenuti colpevoli dell'omicidio di Vincenzo Urso, ex fidanzato della figlia di Francesco Lombardo. Urso avrebbe pagato con la vita la fine della relazione, ma anche la decisione di mettersi in concorrenza con i boss della provincia nella gestione di alcuni appalti.

Omicidio Urso, le immagini che potrebbero incastrare padre e figlio | Video

La notizia della collaborazione è emersa oggi pomeriggio nel corso del processo che vede imputati padre e figlio in corte d'appello, per associazione mafiosa ed estorsione. Lombardo ha chiesto di potere fare una dichiarazione e ha annunciato il cambio di avvocato, adesso è seguito da Francesco Di Maria, uno dei legali che assistono i collaboratori di giustizia. Suo figlio è invece seguito da Monica Genovese. Adesso che a parlare con i magistrati non è più solo il figlio, ma anche il padre, per Cosa nostra le cose potrebbero cambiare. Lombardo senior conosce molti dei segreti dell'ultima stagione mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento