Giovedì, 29 Luglio 2021
Mafia

Atterra all'aeroporto e viene arrestato: "Ha coperto la latitanza di un boss"

Salvatore Sciortino, 32 anni, di rientro dalla Germania, è stato catturato dai carabinieri in borghese al termine di un lungo appostamento nell’area arrivi. Risulta coinvolto nel favoreggiamento del capomafia Maurizio Di Gati

Quando è atterrato all'aeroporto di Punta Raisi, ha trovato ad attenderlo i carabinieri, che lo hanno arrestato. Salvatore Sciortino, 32 anni, è stato catturato questa mattina all’aeroporto ‘Falcone e Borsellino’. Sul suo conto pendeva da tempo un ordine di carcerazione, in quanto deve scontare la pena di un anno ed otto mesi di reclusione. "L'uomo - spiegano gli inquirenti - risulta coinvolto nel favoreggiamento del noto boss della mafia agrigentina Maurizio Di Gati, al quale aveva fornito ospitalità in diverse occasioni, durante la sua latitanza, aiutandolo a nascondersi nelle case rurali nella disponibilità della famiglia di Sciortino".

A eseguire l'arresto di Sciortino sono stati i carabinieri della Tenenza di Favara, che lo stavano monitorando da qualche mese e lo hanno catturato assieme ai colleghi della stazione aeroporto. Il trentaduenne è stato portato in carcere al Pagliarelli. Sciortino, favarese, scarcerato nel 2013 per decorrenza dei termini, dall’inizio dell’anno si era rifugiato in Germania, dove era riuscito a trovare lavoro come cameriere. La svolta però è arrivata alcuni giorni fa. Da un approfondito monitoraggio i carabinieri hanno intuito che Sciortino stesse per rientrare in Sicilia, probabilmente per trascorrere qualche giorno assieme alla famiglia.

“Per questo motivo - spiegano gli inquirenti - è scattata un’intensa attività investigativa, che ha consentito ai carabinieri di appurare che Sciortino si era imbarcato su un volo diretto dalla Germania a Palermo. Così, al termine di un lungo appostamento nell’area arrivi dell’aeroporto Falcone e Borsellino, alcuni carabinieri in borghese sono riusciti ad individuare e catturare Sciortino, che adesso dovrà saldare il proprio conto con la giustizia italiana".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atterra all'aeroporto e viene arrestato: "Ha coperto la latitanza di un boss"

PalermoToday è in caricamento