Martedì, 15 Giugno 2021
Mafia

Mafia ed estorsioni tra Misilmeri e Belmonte: i nomi dei sette fermati

A fare scattare l'indagine delle forze dell'ordine sono stati gli imprenditori e i commercianti che hanno ammesso di essere vittime del pizzo

L'operazione "Jafar" dei carabinieri (VAI ALL'ARTICOLO) è scattata su disposizione del tribunale di Palermo. Decapitati i vertici delle cosche palermitane. A fare scattare l'indagine delle forze dell'ordine sono stati gli imprenditori e i commercianti che hanno ammesso di essere vittime del pizzo. (LE INTERCETTAZIONI/VIDEO)

Ecco i nomi dei fermati:

Giuseppe Vasta, 65 anni, reggente del mandamento mafioso di Misilmeri-Belmonte Mezzagno;
Filippo Salvatore Bisconti,55 anni, reggente della famiglia mafiosa di Belmonte Mezzagno;
Pietro Cireco, 75 anni, reggente della famiglia mafiosa di Bolognetta;
Giovanni Ippolito, 48 anni;
Aristide Neri, 35 anni;
Antonio Pirrone, 45 anni;
Alessandro Ravesi, 37 anni;

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia ed estorsioni tra Misilmeri e Belmonte: i nomi dei sette fermati

PalermoToday è in caricamento