rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Mafia Corleone

Le ceneri di Provenzano a Corleone, breve cerimonia in un cimitero blindato

Il boss, morto lo scorso 13 luglio all'ospedale San Paolo di Milano, è stato cremato nella stessa città lombarda. Oggi il rientro nella città natale. Niente esequie pubbliche, come disposto dal questore

L'urna con le ceneri del boss Bernardo Provenzano è stata inumata questa mattina nel cimitero di Corleone, nella tomba di famiglia. Per alcune ore la struttura è stata chiusa al pubblico e presidiata dalle forze dell'ordine, sia fuori dai cancelli sia tra i viali.

Il boss, morto lo scorso 13 luglio all'ospedale San Paolo di Milano, è stato cremato nella stessa città lombarda, come deciso dalla famiglia. Oggi il rientro nella città natale. Il questore aveva vietato funerali pubblici per ragioni di ordne pubblico e stamani è stata celebrata una breve cerimonia a cui hanno partecipato solamente la moglie Saveria Palazzolo, i figli Angelo e Francesco Paolo e una ventina di familiari. Un frate francescano ha recitato una breve preghiera tratta dal Vangelo di Giovanni.

Le decisoni sulla sepoltura di Provenzano avevano generato un'aspra polemica nei giorni scorsi. Al divieto di funerali pubblici aveva "risposto" l'arcivescovo di Monreale Michele Pennisi, per il quale "Una preghiera e la possibilità del perdono non si negano a nessuno". Contraria all'idea del "ritorno" a Corleone anche il sindaco della cittadina. "Qui -  ha ricordato - riposano anche personaggi come Placito Rizzotto".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ceneri di Provenzano a Corleone, breve cerimonia in un cimitero blindato

PalermoToday è in caricamento