Mafia

Imprese e terreni: confiscati beni per 50 milioni di euro a imprenditore

Destinatario del provvedimento Paolo Farinella, 71 anni, di Gangi. Le indagini hanno avuto origine da alcune segnalazioni di operazioni bancarie sospette avvenute in un istituto di credito nella provincia di Caltanissetta

Imprese, case, terreni. Beni per un valore di circa 50 milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia di Caltanissetta a un imprenditore di 71 anni, Paolo Farinella, di Gangi. Gli uomini della Dia hanno confiscato nel dettaglio 10 imprese, 25 fabbricati e terreni per un estensione complessiva di circa 350 ettari, situati nelle province di Palermo e Caltanissetta. Il provvedimento patrimoniale è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta. L'operazione è stata condotta dalla Dia nissena.

L'inchiesta è partita dopo una lunga serie di segnalazioni di operazioni bancarie sospette avvenute in un istituto di credito nella provincia di Caltanissetta, che hanno riguardato movimenti bancari eseguiti dall'indagato e dalla figlia Rosalba. Le risultanze investigative hanno consentito di inquadrare nel migliore dei modi la caratura di Paolo Farinella, ritenuto dagli investigatori in contatto e interlocutore privilegiato di personaggi di spicco di cosa nostra nei territori di Caltanissetta, Palermo e Trapani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese e terreni: confiscati beni per 50 milioni di euro a imprenditore

PalermoToday è in caricamento