Sabato, 13 Luglio 2024
Mafia

Processo sulle stragi, cambia ancora il difensore d'ufficio di Matteo Messina Denaro

Calogero Montante, che ha anche denunciato di aver ricevuto minacce dopo aver manifestato l'intenzione di rinunciare all'incarico, ha presentato un certificato medico e non si è presentato in aula. Il nuovo legale è Adriana Vella. Intanto il boss per la terza volta non ha partecipato all'udienza nonostante fosse stato predisposto il collegamento video

Cambia ancora il difensore d'ufficio di Matteo Messina Denaro al processo d'appello sui mandanti delle stragi di Capaci e via D'Amelio, in corso a Caltanissetta, dove è imputato ed è già stato condannato all'ergastolo in primo grado, quando era ancora latitante. E Intanto per la terza volta consecutiva il boss mafioso ha disertato l'udienza, anche oggi infatti era stato predisposto per lui il video collegamento dal carcere de L'Aquila dove è recluso al 41 bis, ma ha rinunciato. Come annunciato a inizio udienza. 

Il nuovo avvocato di Messina Denaro: "Non mi spaventa doverlo difendere"

L'avvocato Calogero Montante, che era stato nominato nella scorsa udienza dalla corte d'Assise d'appello di Caltanissetta, e che aveva chiesto di rinunciare per "impedimento", ha presentato il certificato medico che gli impedisce di essere presente "per almeno un mese". Da qui la decisione della presidente della Corte Maria Carmela Giannazzo che ha prima nominato un difensore d'ufficio presente in aula, l'avvocato Paolo Pistone. "Ritengo che la richiesta del difensore di essere sollevato dall'incarico d'ufficio per motivi di salute debba essere accolta", ha detto il Procuratore generale facente funzione Antonino Patti. "A questo aggiungerei le ragioni che il difensore formulò la scorsa udienza sulla incompatibilità". 

Dopo l'appello si è dovuto procedere alla nomina di un nuovo legale d'ufficio, scelto a caso. Dopo la riunione in camera di consiglio, la decisione è ricaduta sull'avvocato Adriana Vella.

Nella scorsa udienza, dopo la rinuncia dell'avvocata Lorenza Guttadauro, nipote del boss e figlia della sorella Rosetta arrestata tre settimane fa, fu scelto il legale d'ufficio, Calogero Montante. Ma il legale nella scorsa udienza aveva subito fatto presente di voler a sua volta rinunciare al mandato per due incompatibilità. In passato era stato difensore d'ufficio del falso pentito Vincenzo e poi perché è stato viceprocuratore onorario a Palermo. Richiesta respinta dal Presidente della Corte d''assise d'Appello. Nei giorni successivi alla richiesta di rinuncia il legale ha denunciato di essere stato vittima di minacce. Oggi invece è arrivato il certificato medico che gli impedisce di presenziare all'udienza perché sottoposto di recente a un intervento chirurgico.

Fonte: Adnkronos 

Articolo aggiornato alle 11.52 del 23 marzo 2023 // aggiunto il nome del legale scelto come difensore d'ufficio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo sulle stragi, cambia ancora il difensore d'ufficio di Matteo Messina Denaro
PalermoToday è in caricamento