Mafia

Droga, assolto Rosario Gambino: fu protagonista di “pizza connection”

Era accusato di un traffico di 40 chili di eroina scoperti all'aeroporto milanese di Linate e destinati al mercato siciliano. Condannato in primo grado nel 1983 a 20 anni, la pena fu ridotta in appello. “Ma non poteva difendersi, era detenuto negli Usa”

La Corte d'Appello di Palermo ha assolto per non aver commesso il fatto Rosario Gambino, 72 anni, accusato di un colossale traffico di droga tra la Sicilia e gli Usa. Per il risvolto americano di quell'indagine, noto come "pizza connection", negli Stati Uniti Gambino aveva scontato oltre 25 anni di carcere. A fine pena era stato estradato in Italia nel maggio del 2009. Processato una prima volta dalla Corte di appello di Palermo, era stato condannato. La sentenza era stata però annullata dalla Cassazione, che aveva disposto un nuovo giudizio.

Il processo italiano riguardava un traffico di 40 chili di eroina scoperti all'aeroporto milanese di Linate e destinati al mercato siciliano. Per questa storia Gambino fu condannato in primo grado dal Tribunale di Palermo nel 1983 a 20 anni di carcere. La pena fu poi ridotta dalla Corte d'Appello ma in un periodo successivo i difensori hanno fatto rilevare che l'imputato non poteva difendersi per un "legittimo impedimento", dato che era detenuto oltre oceano. Dopo una lunga battaglia legale il processo è stato riaperto, su ordine della Cassazione e per la vicenda italiana Gambino è stato assolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, assolto Rosario Gambino: fu protagonista di “pizza connection”

PalermoToday è in caricamento