rotate-mobile
Mafia

Caccia ai fiancheggiatori di Messina Denaro, abiti femminili nel primo covo: si cercano bunker sotterranei

I carabinieri del Ros hanno sentito anche il concessionario che ha venduto la Giulietta al boss, che l'avrebbe pagata con un sistema tracciabile. Perquisita la casa del figlio dell'autista. Indagini per risalire ad una donna che avrebbe vissuto con l'ex superlatitante in vicolo San Vito

Mentre proseguono le indagini per individuare fiancheggiatori e altri eventuali bunker (anche sotterranei) dove il boss Matteo Messina Denaro potrebbe aver nascosto documenti e beni, è stata perquisita anche l'abitazione di Antonio Luppino (che non risulta indagato), figlio di Giovanni, l'autista che ora è in carcere e che ha accompagnato il mafioso alla clinica La Maddalena dove sono stati bloccati insieme lunedì 16. Nel covo di vicolo San Vito, dove il capomafia avrebbe trascorso gli ultimi mesi di latitanza, spuntano anche abiti femminili, che aprono nuovi scenari per l'inchiesta.

Addosso all'autista "pizzini che aprono nuovi scenari"

Nei giorni scorso era stato ascoltato dai carabinieri del Ros, coordinati dal procuratore aggiunto Paolo Guido, anche il concessionario palermitano ha venduto la Giulietta dell'ex superlatitante, ritrovata sabato non lontano dal terzo covo (scoperto totalmente vuoto) in via San Giovanni. Il titolare ha spiegato agli inquirenti che Messina Denaro avrebbe pagato l'auto 10 mila euro non in contanti ma con un sistema di pagamento tracciabile. Il mezzo era intestato alla madre di Andrea Bonafede, l'uomo che ha prestato la sua identità al boss e che è indagato per associazione mafiosa. 

Il boss ripreso mentre fa la spesa, nel covo un'agenda con nomi e numeri

Dopo l'agenda, con nomi e numeri, e la contabilità ritrovate sempre in vicolo San Vito, emerge che nell'abitazione sarebbero stati ritrovati anche abiti femminili. Non è escluso quindi che una donna possa aver convissuto con Messina Denaro negli ultimi tempi e le indagini sono in corso per cercare di individuarla.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia ai fiancheggiatori di Messina Denaro, abiti femminili nel primo covo: si cercano bunker sotterranei

PalermoToday è in caricamento