menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore Scardina

Salvatore Scardina

Arrestato a Roma dopo 6 mesi di libertà, l’architetto-boss torna in cella

Dopo il ricorso presentato in Cassazione dalla Procura Salvatore Scardina, coinvolto nell'operazione "Panta rei", è finito nuovamente in manette. Dopo aver scontato 8 anni carcere sarebbe tornato a Santa Flavia a imporre il pizzo

Torna in carcere l’architetto e boss arrestato alla fine del 2015 nel blitz "Panta rei". I carabinieri hanno arrestato a Roma Salvatore Scardina, 67 anni, dopo sei mesi di libertà che gli erano stati concessi a seguito dell’istanza di scarcerazione presentata dai suoi legali. A inchiodarlo ci sarebbero le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Antonino Zarcone, Salvatore Lo Piparo, Sergio Rosario Flamia e Vincenzo Gennaro, i quali hanno reso "dichiarazioni attendibili e convergenti" con le indagini condotte dal Nucleo investigativo sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia.

Scardina è stato rintracciato nella Capitale, dove si era trasferito dopo la decisione del Riesame che risale allo scorso 30 settembre. La Procura ha presentato ricorso in Cassazione e lo ha vinto. Il 67enne è stato arresto venerdì scorso con l’accusa di associazione per delinquere di tipo mafioso e stamattina si è svolta l’udienza davanti al gup Nicola Aiello, dopo che la sua posizione era stata stralciata dal troncone principale. Secondo gli investigatori Scardina, dopo aver scontato in carcere la sua pena a 8 anni, era tornato a Santa Flavia continuando a imporre il pizzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento