Mafia

Trapani, colpita la cosca di Messina Denaro: arrestati sei palermitani

In manette 30 persone riconducibili alla cosca del boss di Castelvetrano. Fra di loro anche 2 ingegneri del provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria: avrebbero intascato mazzette per favorire una ditta collusa

Duro colpo alla cosca trapanese capeggiata dal latitante Mattia Messina Denaro. Nella mattinata la polizia, su disposizione della procura distrettuale antimafia di Palermo, ha dato il via ad una serie di arresti inflitti ai vertici operativi del mandamento di Castelvetrano. Il bilancio è di trenta arresti, tutti uomini fidati e riconducibili al boss conosciuto anche come "Lu siccu", fra questi anche sei palermitani di cui 2 ingegneri del provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria. (GUARDA IL VIDEO)

Le indagini hanno accertato l'esistenza di un articolato circuito imprenditoriale che assicurava il controllo, quasi monopolistico, nel settore dell'edilizia realizzando importanti commesse tra aree industriali, parchi eolici, strade pubbliche o nella ristrutturazione del carcere Ucciardone. Proprio in quest'ultimo caso sono stati coinvolti i due ingegneri palermitani, gli insospettabili Giuseppe Marino e Salvatore Torcivia: il primo sarebbe figlio di un giudice. I due sono stati accusati di aver intascato alcune mazzette per favorire una ditta collusa con la mafia, la "Spe.fra", in alcuni lavori di manutenzione dell'istituto penitenziario di via Enrico Albanese.

L'indagine, infatti, fa luce anche su una delle ultime pieghe oscure dei rapporti fra la mafia trapanese e quella palermitana nella stagione in cui erano ancora latitanti Salvatore e Sandro Lo Piccolo. Ecco gli arrestati nel palermitano: Antonella Agosta, Matteo Agosta (Palermo), Aldo Roberto Licata (Palermo), Giuseppe Marino (Palermo), Rosario Pinto (Palermo), Salvatore Torcivia (Palermo), Giovanni Faraone (Palermo), Girolamo Cangialosi (Carini).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapani, colpita la cosca di Messina Denaro: arrestati sei palermitani

PalermoToday è in caricamento