Mafia

La mafia e gli affari con la droga: otto arresti tra Catania, Siracusa e Palermo

Gli arrestati per gli inquirenti sarebbero riconducibili al clan Cappello-Bonaccorsi: sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti con l'aggravante del metodo mafioso

Un blitz antidroga a Catania ha portato all'arresto di otto persone riconducibili - secondo gli inquirenti - al clan Cappello-Bonaccorsi e ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti con l'aggravante del metodo mafioso. Gli arresti sono in corso dalle prime ore del mattino e oltre al capoluogo etneo interessano anche Siracusa e Palermo. Oltre 50 i carabinieri del Comando provinciale di Catania che li stanno eseguendo.  

Numerose le perquisizioni nel quartiere San Cristoforo di Catania dove i militari hanno disarticolato l'importante cabina di regia dello spaccio. Le ordinanze sono state emesse dal gip del Tribunale etneo su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia. L'operazione è stata denominata "Salette". Le indagini, sviluppate dalla Compagnia carabinieri di Catania piazza Dante, hanno consentito, tra l'altro, di evidenziare la pervasiva attività di controllo territoriale, la gestione dei flussi di denaro e droga da e per le piazze di spaccio di pertinenza del clan. I particolari dell'operazione verranno illustrati alle 10.30 nel corso di una conferenza stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mafia e gli affari con la droga: otto arresti tra Catania, Siracusa e Palermo

PalermoToday è in caricamento