Venerdì, 30 Luglio 2021
Mafia

Arrestato Giulio Caporrimo: torna in carcere il boss di San Lorenzo

Il capomandamento che negli anni scorsi aveva messo gli occhi anche sul centro commerciale di Zamparini, lo scorso febbraio era tornato in libertà. Deve scontare 4 anni e 7 mesi per mafia ed estorsione

Questa mattina i carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Palermo hanno arrestato Giulio Caporrimo, che deve scontare 4 anni e 7 mesi per mafia ed estorsione. Si tratta del reggente del mandamento mafioso San Lorenzo-Tommaso Natale. Aveva fatto discutere, lo scorso febbraio, la sua scarcerazione per fine pena. Nonostante fosse stato condannato, i suoi legali negli scorsi mesi erano riusciti a far calcolare il "cumulo" fra più pene, ottenendo il ritorno in libertà del capomafia.

Giulio Caporrimo, 48 anni, era stato arrestato nell'ambito dell'operazione Hydra, che portò allo smantellamento delle cosche di San Lorenzo, Boccadifalco-Passo di Rigano e Brancaccio. Proprio a lui gli era stata inflitta la pena più alta, 10 anni. Caporrimo, fedelissimo dei boss di Tommaso Natale, Lo Piccolo, era già uscito dal carcere nell'aprile del 2010, dove aveva scontato una lunga condanna per mafia. Subito dopo sarebbe diventato il nuovo capo della cosca. Per questo i carabinieri lo avevano monitorato a lungo, fino al momento del nuovo arresto, nell'ambito dell'operazione Hydra, avvenuta nel novembre del 2011.

Fu lui secondo gli investigatori a organizzare, nel febbraio 2011, il grande vertice a Villa Pensabene, noto ristorante-maneggio allo Zen. Dal carcere aveva provato a ridisegnare l'assetto della famiglia mafiosa, stringendo anche alleanze con il compagno di cella Epifanio Agate, figlio di Mariano, capomafia di Mazara del Vallo. Ma Caporrimo voleva controllare i più ingenti spostamenti di denaro in città e, per questo, aveva messo gli occhi anche sul centro commerciale di Zamparini. Ufficialmente Caporrimo gestiva - insieme al padre e alla sorella - la lavanderia industriale Oscar, a Partanna Mondello, che forniva il tovagliato a ristoranti ed alberghi. Lavanderia che gli fu sequestrata nel 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Giulio Caporrimo: torna in carcere il boss di San Lorenzo

PalermoToday è in caricamento