Mafia

"Droga e carisma": arrestato fedelissimo dei Lo Piccolo, gestiva gli affari del clan

Nunzio Serio - indicato nella cosca con il codice numerico 20 - dovrà scontare una condanna definitiva a sei anni e mezzo di reclusione: è accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti

Sandro e Salvatore Lo Piccolo

Deve scontare una condanna definita a sei anni e mezzo di reclusione ed è accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. La polizia ha arrestato Nunzio Serio, 41 anni, su ordine di carcerazione della procura generale presso la Corte d'Appello di Palermo. Serio era finito nell'operazione Addio Pizzo 5 del dicembre 2010 messa a segno dalla Squadra mobile di Palermo, con la quale erano state arrestate 60 persone accusate di fare parte della famiglia mafiosa di Salvatore Lo Piccolo.

La polizia lo descrive come "un personaggio carismatico", ed è ritenuto, insieme a Giulio Caporrimo, una delle figure di maggiore fiducia di Sandro Lo Piccolo. Le indagini relative alla maxi operazione antimafia del 2010 si erano avvalse, tra l’altro, dell’approfondimento investigativo effettuato sulle lettere sequestrate a Giardinello il 5 novembre 2007 quando furono arrestati i latitanti Salvatore e Sandro Lo Piccolo (padre e figlio), nonché degli ulteriori testi ricostruiti dopo l'analisi del nastro di una macchina da scrivere ritrovato in quel covo "da cui è emersa chiaramente - dicono dalla questura - il totale controllo dei due capimafia nel mandamento mafioso di Tommaso Natale".

Nelle lettere di Sandro e Salvo Lo Piccolo, Nunzio Serio era indicato con il codice numerico 20 ed era ritenuto parte attiva dell'organizzazione composta da Sandro Lo Piccolo, Gabriele Davì, Rosolino Di Maio, Francesco Paolo Di Piazza e Antonino Nuccio. Un'organizzazione finalizzata - tra l'altro - all’acquisto, alla detenzione, al commercio e alla distribuzione di cocaina e marijuana.

"Serio - spiegano dalla polizia - si occupava per conto di Sandro Lo Piccolo degli affari del clan, percependo una quota dei proventi dei diversi traffici illeciti e provvedendo, poi, alla consegna di una parte di questi, allo stesso Lo Piccolo, ai tempi ancora latitante". Serio era già arrestato per associazione per delinquere di stampo mafioso nel 1999 nel corso dell'operazione della Mobile palermitana "San Lorenzo 2".





 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Droga e carisma": arrestato fedelissimo dei Lo Piccolo, gestiva gli affari del clan

PalermoToday è in caricamento