Domenica, 21 Luglio 2024
Mafia

La commemorazione della strage di Capaci e la rabbia di Messina Denaro: un anno fa il boss invisibile nel traffico

Poche settimane dopo la cattura del capomafia venne diffuso un audio Whatsapp in cui il 23 maggio 2022 imprecava contro le manifestazioni in ricordo delle vittime dell'attentato. Dal messaggio si deduce che, nonostante la presenza massiccia di forze dell'ordine, l'ex superlatitante non temesse affatto di poter essere individuato

"Io sono qua, bloccato con le quattro gomme a terra per le commemorazioni di 'sta m... Porco mondo!", è così che imprecava esattamente un anno fa, il 23 maggio del 2022, il boss Matteo Messina Denaro, infastidito dalle manifestazioni per il trentennale della strage di Capaci e dal traffico che evidentemente rallentava il suo percorso. Oggi - dopo trent'anni di latitanza - è rinchiuso al 41 bis nel carcere di L'Aquila.

La rabbia del boss | Ascolta l'audio

E, dall'audio Whatsapp inviato ad una donna che faceva la chemioterapia con lui, diffuso qualche settimana dopo la cattura alla clinica La Maddalena, il 16 gennaio scorso, si deduce che Messina Denaro non sembrava affatto preoccupato di poter essere individuato, nonostante l'altissima presenza di forze dell'ordine quel giorno in città. Un altro segno che il boss si nascondeva "mostrando il suo volto a tutti", come ha scritto il gip Alfredo Montalto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La commemorazione della strage di Capaci e la rabbia di Messina Denaro: un anno fa il boss invisibile nel traffico
PalermoToday è in caricamento