Arresti strage di Capaci, Alfano: "Finalmente fatta luce"

Il presidente della Commissione antimafia europea: "A questo punto individuare i mandanti di quella strage è ancora più importante"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sonia Alfano-2"Ci sono voluti più di vent'anni, ma finalmente è stata fatta luce sulla fase esecutiva della strage di Capaci''. Così Sonia Alfano, presidente della Commissione antimafia europea e dell'Associazione nazionale familiari vittime di mafia, esprime "apprezzamento per l'operazione antimafia di Caltanissetta". "Tutto questo - aggiunge - grazie al lavoro incessante dei magistrati di Caltanissetta e della Dia, sotto la direzione del direttore De Felice e del capocentro di Caltanissetta Gaetano Scillia, che hanno ricostruito i tasselli mancanti relativi alle fasi deliberativa, preparatoria ed esecutiva della strage in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Rocco Schifani, Vito Di Cillo e Antonio Montinaro. A loro, in questo momento in cui si riaccende la speranza di vedere i colpevoli di quell'eccidio pagare per i reati commessi, va il mio pensiero".

"A questo punto - aggiunge Sonia Alfano - individuare i mandanti di quella strage è ancora più importante, viste le dichiarazioni del procuratore Lari, secondo il quale tra chi ordinò quella carneficina non ci sarebbero soggetti esterni a Cosa Nostra. Solo allora potremo dire di avere fatto completa giustizia".

Torna su
PalermoToday è in caricamento