Cronaca

Sim ai boss intestate a stranieri Sequestro da 5 milioni di euro

La Finanza ha bloccato i patrimoni di 12 esponenti della famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù arrestati nell'operazione "Paesan blues": negozi, auto di lusso e persino una ditta di telefonia

I patrimoni di 12 esponenti della famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù sono stati sequestrati a Palermo dalla guardia di finanza. Si tratta di beni per un totale di 5,3 milioni di euro. Tra i beni finiti sotto sigillo anche un negozio di telefonia usato per rifornire gli “amici” dei boss di schede telefoniche intestate in maniera fittizia a stranieri, e alcuni capannoni dove si tenevano summit tra i boss. Le misure patrimoniali hanno colpito soprattutto personaggi arrestati nel 2010 nell'operazione denominata “Paesan Blues”, che aveva ricostruito i contatti del clan palermitano negli Usa con le “famiglie” Gambino e Colombo di New York.


Le ricostruzioni patrimoniali effettuate dai finanzieri hanno dimostrato che le disponibilità in possesso dei soggetti interessati non potevano essere giustificate con i redditi dichiarati. Nel complesso sono state sequestrate 11 società e ditte individuali a Palermo, tra cui sette negozi di abbigliamento, due ristoranti, uno di telefonia e uno di commercio al dettaglio di tappeti; sequestrati anche 9 appartamenti, 2 terreni, 11 auto (tra cui Porsche, Mercedes e Audi Q7), 5 moto e diverse disponibilità bancarie e finanziarie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sim ai boss intestate a stranieri Sequestro da 5 milioni di euro

PalermoToday è in caricamento