Cronaca

Sequestrati beni agli eredi del boss mafioso suicida in carcere

Castrenze Balsano era stato arrestato nel 2002 con l'accusa di essere il capo della famiglia mafiosa di Monreale. Nel 2005 si tolse la vita a Novara mentre scontava l'ergastolo in regime di 41 bis

Un sequestro di beni dal valore di circa 300 mila euro ha riguardato gli eredi di Castrenze Balsano, 41 anni, arrestato il 21 maggio del 2002 con l'accusa di essere il capo della famiglia mafiosa di Monreale e suicidatosi il 18 luglio del 2005 nel carcere di Novara, dove scontava l'ergastolo in regime di 41 bis. Il provvedimento, emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale, e messo in atto dai carabinieri ha riguardato nove locali cantinati.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati beni agli eredi del boss mafioso suicida in carcere

PalermoToday è in caricamento