Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Brancaccio

Mafia, colpo al tesoro dei Graviano Sequestrati beni per 32 milioni

Sigilli a ville, negozi e distributori di benzina riconducibili ai boss di Brancaccio. Attività investigative condotte dal nucleo speciale di polizia valutaria e dal Gico sotto la direzione della Procura

Giuseppe Graviano

 

Duro colpo per il patrimonio dei boss Giuseppe e Filippo Graviano. Beni per complessivi 32 milioni di euro sono stati sequestrati dai militari del Nucleo speciale polizia valutaria e del Gico della Guardia di Finanza di Palermo nei confronti della famiglia mafiosa di Brancaccio a Palermo.
 
Sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica, Direzione distrettuale antimafia, di Palermo, Dipartimento mafia-economia e Dipartimento misure di prevenzione, le attività investigative condotte dal nucleo speciale e gli accertamenti economico-patrimoniali svolti dal Gico, hanno consentito al Tribunale di Palermo (sezione Misure di prevenzione) di sequestrare appartamenti, ville, negozi, terreni, distributori di benzina, bar e agenzie di scommesse riconducibili ai fratelli Graviano, a Giorgio Pizzo, Cesare Lupo e Giuseppe Faraone, per il tramite di numerosi prestanome e fiduciari.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, colpo al tesoro dei Graviano Sequestrati beni per 32 milioni

PalermoToday è in caricamento