rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Cruillas / Via Trabucco

Viale Regione Siciliana, nuove scritte che inneggiano alla mafia

Qualcuno è tornato a scrivere con la bomboletta spray il messaggio cancellato dai volontari dell'associazione Retake, questa volta nei pressi dell'ospedale Cervello

E' comparsa ancora una volta, in un punto diverso, nero su bianco, lo slogan che ha indignato l’intera città: "W la mafia, ? lo stato". Qualcuno, forse infastidito dall’intervento dei volontari che hanno coperto la frase o semplicemente per rinnovare il messaggio, è tornato alla carica, scrivendo la sua frase all’altezza dell’ospedale Cervello, nei pressi di via Trabucco.

Il precedente episodio è avvenuto circa due settimane fa, sempre in viale Regione Siciliana, dove erano state segnalate diverse scritte inneggianti alla mafia. I giovani dell’associazione Retake erano intervenuti tempestivamente, per dare un segnale all’autore delle scritte e al resto della cittadinanza. Ma qualcuno ha deciso che era ora di colpire nuovamente e manifestare il proprio pensiero, a un giorno dall'anniversario della strage di Capaci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Regione Siciliana, nuove scritte che inneggiano alla mafia

PalermoToday è in caricamento