Droga e prostituzione: mafia nigeriana "padrona" a Ballarò, sgominata cosca

Operazione della Squadra mobile, scattano numerosi fermi. I boss volevano comandare fra i vicoli del popolare mercato. Le indagini hanno registrato parecchi episodi di spaccio

Le chiamano "connection house". Sono le case di prostituzione a Ballarò. Con l'operazione "Disconnection zone", la polizia ha eseguito all'alba di oggi un provvedimento di "fermo di indiziato di delitto", a carico di otto cittadini extracomunitari, nigeriani e ghanesi, emesso dalla Procura Distrettuale Antimafia. Le indagini, condotte dai poliziotti della Squadra Mobile di Palermo, una specie di appendice alle operazioni "Black Axe" e "No fly zone", "hanno fornito una credibile radiografia di una mafia nigeriana, radicata ed infiltrata nel tessuto economico, criminale cittadino".

Mafia nigeriana con base a Ballarò: l'uscita degli arrestati | Video

Blitz della polizia a Ballarò | Video

"Con l'operazione di oggi - dicono dalla questura - la polizia ha di fatto, sgominato una cosca criminale, "Cult", denominata "Viking", ben strutturata su tutto il territorio nazionale, che aveva a Palermo una base operativa a Ballarò, caratterizzata da una forte struttura gerarchicamente organizzata, con una forte capacità intimidatoria". Le indagini hanno accertato, anche la presenza "di numerose case di prostituzione nel centro storico di Palermo e registrato numerosi episodi di spaccio di stupefacenti".

Due dei fermati dovranno rispondere di associazione a delinquere di stampo mafioso, in quanto ritenuti appartenenti alla organizzazione cultista “Viking”, mentre altri 6 risponderanno, a vario titolo, di spaccio di stupefacenti e sfruttamento della prostituzione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovani nigeriane costrette a prostituirsi nelle "connection house" | Video

“Complimenti alla polizia e agli inquirenti - dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni - che hanno sgominato a Palermo una base operativa di una pericolosa cosca della mafia nigeriana, ramificata su tutto il territorio nazionale. Fratelli d'Italia è l'unica forza politica che, da tempo, denuncia questo allarmante fenomeno: anche questa volta i paladini dell'accoglienza rimarranno in silenzio?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento