Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

La mafia secondo Lo Voi: "Non è forte come un tempo, tutti i boss sono stati presi"

Così il Procuratore di Palermo durante l'audizione in Commissione antimafia al Parlamento: "Cosa nostra è meno forte di prima. Non siamo più nel periodo in cui dovevamo affrontare centinai di omicidi l'anno o stragi ravvicinate"

Francesco Lo Voi

"La mafia c'è anche se è meno forte di prima". A dirlo, durante l'audizione in Commissione antimafia al Parlamento, è il Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi. "Cosa nostra - dice - ha un fattore di rigenerazione. Non è forte come un tempo, non siamo più nel periodo in cui dovevamo affrontare centinai di omicidi l'anno o stragi ravvicinate". Lo Voi dice che "sono stati inferti colpi durissimi alla mafia, al punto tale che tutti i grandi capi di Cosa nostra sono stati arrestati e alcuni sono morti in stato di detenzione". E ricorda che "in Cosa nostra ci sia in corso la ricostituzione della Commissione provinciale che ha sempre rappresentato l'organismo guida. Lo scopo di Cosa nostra è avere un organismo di vertice funzionante".

"Cosa nostra ha bisogno di facce pulite, non solo per l'intestazione fittizia dei beni immobili ma anche per le attività commerciali - ha proseguito Lo Voi -. Questo dato significa due cose che ci sono svariate centinaia di persone, quelle che abbiamo scoperto, che sono disponibili a entrare in contatto o lo chiedono loro stessi, con soggetti mafiosi. O che comunque non rifiutano un contatto con la mafia". "E contemporaneamente abbiamo la presenza di una serie di soggetti sconosciuti diciamo che possono grazie alle loro facce pulite e la loro incensuratezza".

"Ci sono i pubblici amministratori, professionisti, alcuni dei quali vengono coinvolti in queste attività, avvocati, direttori di banca, che si presentano con la faccia pulita e possono trarre in inganno l'interlocutore sulla vera matrice - ha detto Lo Voi -. Qui non si tratta più del trasferimento del bene dal padre al figlio, che era roba degli anni ottanta, qui si tratta dell'offerta e della creazione della possibilità di entrare in contatto, tramite facce pulite, con altri settori, e non escludo quello politico, che non hanno motivo di dubitare della correttezza della persona che hanno di fronte".

Lo Voi ha concluso: "Un nuovo settore di particolare interesse per la mafia è quello dei giochi online, attraverso punti gioco e piattaforme di varia natura. E' un settore enormemente remunerativo e in grande espansione, al punto tale che qualche mafioso di grande calibro sta pensando di investire maggiormente su questo lasciando perdere le estorsioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mafia secondo Lo Voi: "Non è forte come un tempo, tutti i boss sono stati presi"

PalermoToday è in caricamento