Azzerato il mandamento di Bagheria, l'elenco degli immobili sequestrati

Nell'operazione "Argo", che ha portato all'arresto di 21 persone, i carabinieri hanno sequestrato immobili per un valore di 30 milioni di euro

Nell'operazione "Argo", che ha portato all'arresto di 21 persone, i carabinieri hanno sequestrato immobili per un valore di 30 milioni di euro. "Le acquisizioni raccolte - scrivono - hanno permesso di accertare come gran parte degli illeciti profitti di cosa nostra bagherese sia stata investita in beni mobili, immobili e complessi aziendali, intestati a prestanome compiacenti. Da ciò ne è derivata l’emissione di provvedimenti di sequestro preventivo di un cospicuo patrimonio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

-       il noto locale notturno denominato “Villa Giuditta" situato in Palermo, via San Lorenzo, gestito fittiziamente da Lesto Michelangelo Maurizio e destinatario di investimenti da parte di Zarcone Antonino e Messicati Vitale Antonino;
-       la ditta Candis, operante nel settore del  movimento terra, riconducibile a Di Salvo Giacinto;
-       l’agenzia di scommesse Goldbet di Bagheria, intestata fittiziamente ad un familiare di Bruno Salvatore Giuseppe e riconducibile a Flamia Sergio Rosario;
-       due supermercati, intestati a prestanome e gestiti occultamente da Flamia Sergio Rosario, anche con la complicità di Gagliano Vincenzo;
-       la ditta Individuale “Costanzo Giuseppa”, di Altavilla Milicia, operante nel settore edile, riconducibile a La Mantia Rosario;
-       la ditta individuale “Lombardo Giuseppe”, di Altavilla Milicia, operante nel settore edile, riconducibile a La Mantia Rosario;
-       la ditta individuale “L.M. costruzioni s.r.l.”, di Altavilla Milicia, operante nel settore edile, riconducibile a Purpi Raffaele;
-       l’impresa individuale “Scianna Isidoro”, di Bagheria, operante nel settore edile, riconducibile a Liga Pietro;
-       vari immobili, beni mobili, e conti correnti riconducibili a Purpi Raffaele, La Mantia Rosario, Lombardo Francesco e Liga Pietro.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento