rotate-mobile
Cronaca

Bimbo morto a Sharm el Sheikh, il sindaco proclama il lutto cittadino

Così ha stabilito Roberto Lagalla per sabato 16 luglio, giorno in cui sarà celebrato nella chiesa di San Basilio, in via Paruta, il funerale di Andrea Mirabile. Stabili le condizioni del padre del piccolo che presto potrebbe essere dimesso dal Policlinico

Lutto cittadino per il bambino di sei anni morto in un resort a Sharm el Sheikh. Così ha deciso il sindaco Roberto Lagalla per domani, sabato 16 luglio, giornata in cui sarà celebrato il funerale di Andrea Mirabile nella chiesa di San Basilio, in via Paruta. Per l’occasione nei palazzi comunali saranno esposte le bandiere a mezz’asta. Intanto restano stabili le condizioni del padre del piccolo che nel pomeriggio potrebbe essere dimesso dal Policlinico, l’ospedale in cui è stato ricoverato dopo il suo rientro in Italia insieme alla moglie.

Alla luce dei primi riscontri sembra allontanarsi l'ipotesi che il decesso del bambino possa essere stato causato da un'intossicazione alimentare. La stessa tesi è stata sostenuta dai medici egiziani, ma ciò non convincerebbe la Procura di Palermo. Intanto perché né Andrea né i genitori avrebbero avuto problemi di dissenteria. Al padre, portato al Policlinico di Palermo, sono state invece diagnosticate un'insufficienza renale e un'infezione alle vie urinarie. Di problemi intestinali neanche l'ombra. Tra l'altro nessun altro fra gli ospiti del Sultan Garden avrebbe avuto disturbi legati al cibo.

Due giorni fa sul corpo del bimbo è stata eseguita una nuova autopsia dopo quella disposta dalle autorità egiziane. La Procura di Palermo, in seguito all'esposto presentato dallo studio legale Giambrone&Partners che assiste la famiglia, ha aperto un fascicolo e nominato un collegio di periti. All'Istituto di medicina legale del Policlinico è stato effettuato il nuovo esame autoptico che, però, non ha ancora chiarito le cause della morte. Bisognerà attendere l'esito degli accertamenti istologici e tossicologici, che arriveranno tra novanta giorni circa, per avere delle risposte.

Al termine dell’esame il pm titolare del fascicolo ha disposto la restituzione della salma ai genitori. "La famiglia Mirabile-Manosperti esprime la sua massima gratitudine al Sindaco e all'amministrazione comunale tutta per la vicinanza e la sensibilità mostrata in occasione della triste perdita di Andrea", si legge in una nota inviata dal pool di avvocati che sta seguendo i coniugi dopo la tragedia avvenuta nel resort egiziano in cui il piccolo si trovava insieme a mamma e papà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto a Sharm el Sheikh, il sindaco proclama il lutto cittadino

PalermoToday è in caricamento