rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca

Si finse Luca Giurato su Facebook Palermitano rischia il processo

L'accusa è di diffamazione e sostituzione di persona. Un giovane aveva aveva creato sul social network un profilo fake con il nome del famoso giornalista televisivo. Il legale: "Finalmente è stato configurato come reato un malcostume ingenuo divenuto ormai dilagante"

Un giovane palermitano rischia di finire in giudizio con l'accusa di sostituzione di persona e diffamazione. Il ragazzo si sarebbe sostituito a Luca Giurato su Facebook, divertendosi a postare sul social network blu frasi e link ironici e divertenti sul giornalista televisivo. Il giovane non ha negato le accuse ma si è difeso affermando di aver aperto un profilo fake soltanto "per gioco".

Il giudice ha accolto la richiesta dell'accusa che si era opposta all'archiviazione della Procura e ha disposto l'imputazione coatta. “Finalmente è stato configurato come reato un malcostume ingenuo divenuto ormai dilagante - ha dichiarato il legale di Giurato, Myriam Caroleo Grimaldi, all’edizione romana di Repubblica – e secondo il giudice il ragazzo avrebbe leso l’immagine di Giurato con una accurata ricerca di immagini, frasi e definizioni ridicole. Incidenti verbali occorsi al conduttore nel corso delle sue trasmissioni televisive e pubblicati per oltre un anno su internet. Offese terminate solo con l’intervento della polizia postale, che è riuscita a risalire alla mail del giovane grazie ad un suo passo falso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finse Luca Giurato su Facebook Palermitano rischia il processo

PalermoToday è in caricamento