Cronaca

Orlando e i 100 milioni cancellati: ''I fondi della manovra erano per il Coime''

Dopo lo stop in Commissione Bilancio al rifinanziamento dal 2015 destinato ai lavoratori socialmente utili di Napoli e Palermo, arriva la precisazione del sindaco Leoluca Orlando. Dal primo cittadino arrivano anche rassicuraizoni per il futuro

Dopo lo stop in Commissione Bilancio al rifinanziamento di 100 milioni dal 2015 destinato ai lavoratori socialmente utili di Napoli e Palermo, arriva la precisazione del sindaco Leoluca Orlando. Il riferimento è alla Legge di Stabilità. In parole povere il primo cittadino ha voluto chiarire che le somme ritenute inammissibili e cassate da Roma, erano destinate ai lavoratori del Coime e non agli Lsu. "Con riferimento alla notizia della ribadita inammissibilità in Commissione Bilancio della Camera di alcuni emendamenti che riguardano gli stanziamenti per i lavoratori di Palermo e Napoli, va innanzitutto sottolineato che la norma in discussione riguarda unicamente i lavoratori del Coime e non, come riportato da alcune testate, gli Lsu".

Ma arrivano garanzie per il futuro. Orlando infatti aggiunge di aver "avuto assicurazioni da parte del Presidente Francesco Boccia e da gruppi parlamentari della Commissione Bilancio della Camera che le risorse di 100 milioni necessarie sono disponibili e destinate per i relativi lavoratori e che saranno oggetto di una previsione normativa da appostare in un Fondo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per la assegnazione ai Comuni di Palermo e Napoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando e i 100 milioni cancellati: ''I fondi della manovra erano per il Coime''

PalermoToday è in caricamento