Cronaca Altofonte

La lite in un locale, poi la vendetta: gli incendia lo studio medico, denunciato

Operazione dei carabinieri della stazione di Altofonte, nei guai un uomo di 49 anni. I fatti risalgono alla notte del 23 maggio scorso

I carabinieri della stazione di Altofonte hanno denunciato per il "reato di danneggiamento seguito da incendio" un uomo di 49 anni (A.M. le sue iniziali). "I fatti - spiegano dal comando provinciale dell'Arma - risalgono alla notte del 23 maggio scorso, quando in uno studio medico nel centro abitato di Altofonte era stato provocato un incendio con l’utilizzo di liquido infiammabile. In pochi giorni le indagini condotte dai carabinieri hanno permesso di escludere che il gesto fosse riconducibile a dinamiche di criminalità organizzata ed è stato così individuato il responsabile, tramite l’acquisizione e l’osservazione di numerose immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza nei dintorni dello studio".

Il movente che avrebbe spinto l’uomo - hanno detto dal comando dei carabinieri - sarebbe "riconducibile a un litigio dovuto a futili motivi avvenuto poche ore prima in un locale pubblico dove l’indagato, in stato di evidente ubriachezza, era stato ripreso per alcuni atteggiamenti molesti. Il 49enne aveva immediatamente deciso di vendicarsi dando fuoco a un locale all’interno dello studio medico dove quest’ultimo fino a pochi mesi prima svolgeva la sua attività professionale. La tempestiva attività investigativa ha consentito di chiudere velocemente un caso che aveva destato non poca preoccupazione nella comunità di Altofonte e nel titolare dello studio medico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite in un locale, poi la vendetta: gli incendia lo studio medico, denunciato

PalermoToday è in caricamento