Lite tra fidanzati finisce nel sangue, ragazza di 26 anni in prognosi riservata

E' successo in centro. La donna, come hanno spiegato i carabinieri, ha riportato gravi ferite dopo essere stata colpita più volte con una bottiglia rotta dal suo compagno. L'uomo è stato portato in carcere al Pagliarelli

Una lite, scaturita per motivi da accertare, poi la violenta aggressione. Una ragazza brasiliana di 26 anni è ricoverata in ospedale in prognosi riservata. "Ha riportato gravi ferite dopo essere stata colpita più volte dal fidanzato con una bottiglia rotta", spiegano i carabinieri, che hanno fermato un trentenne italiano. In azione i militari della stazione di piazza Marina che hanno dato esecuzione ad "un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Palermo".

I fatti sono avvenuti in centro. L’autorità giudiziaria palermitana, sulla base degli indizi raccolti dai carabinieri intervenuti, ha ritenuto "sussistere - spiegano dal comando provinciale dell'Arma - gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'uomo in ordine al reato di tentato omicidio aggravato. In particolare - dicono - dopo una lite che è scaturita per motivi in corso di accertamento, il trentenne avrebbe colpito ripetutamente la fidanzata brasiliana con un coccio di bottiglia in vetro anche al volto ed al capo, procurandole un profondo taglio al collo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna per le ferite riportate è tuttora ricoverata in ospedale, mentre il suo fidanzato è stato portato in carcere al Pagliarelli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento