menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfonda la porta di casa per aggredire coinquilino: arrestato in via Oreto

In manette per lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, è finito un ecuadoregno. Lite tra fratelli invece a Tommaso Natale: preso un quarantottenne

Minaccia di morte il coinquilino e viene arrestato. In manette è finito un uomo di 35 anni, Luis Fernando Pinzarrone, ecuadoregno, per lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. I poliziotti sono intervenuti in via Oreto, dove era stata segnalata una lite. Secondo quanto raccontato dal coinquilino, Pinzarrone ha sfondato con un pugno la porta della sua stanza, minacciandolo di morte. L'uomo si è poi scagliato anche contro gli agenti intervenuti sul posto, i quali, dopo una colluttazione, sono riusciti a bloccarlo. L'ecuadoregno risulta indagato in stato di libertà per minacce.

E sempre per una lite, che questa volta però ha visto coinvolti due fratelli, la polizia è intervenuta anche a Tommaso Natale. Un uomo di 48 anni, Francesco Ferrante, è stato arrestato per aggressione. Arrivati sul posto, gli agenti hanno trovato Ferrante ubriaco che inveiva contro il fratello, cercando di aggredirlo. "Minacce, vessazioni e aggressioni che andavano avanti da anni", dicono dalla questura, e che hanno portato all'arresto dell'uomo. Arresto che è stato convalidato: per Ferrante è stata poi disposta la custodia cautelare in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento