Cronaca

Lingotti d'oro tra i bagagli: fermati due uomini a Punta Raisi

Entrambi operatori nel settore dei 'Compro oro' sono stati trovati con 16 kg di metalli preziosi, per un valore di mercato di oltre 400 mila euro. I beni sono stati sottoposti a sequestro amministrativo

Scoperti con oltre 400 mila euro in lingotti d'oro e d'argento all'aeroporto Falcone-Borsellino. La guardia di finanza di Palermo, in collaborazione con l’agenzia delle Dogane, ha sequestrato nello scalo palermitano oltre 16 kg di lingotti di metalli preziosi, per un valore di mercato di oltre 400 mila euro. In particolare, i finanzieri di Punta Raisi hanno fermato due uomini, entrambi italiani, in partenza per Milano e Roma, con al seguito  5 lingotti d’oro, per un peso complessivo di oltre 8 kg, ed 1 lingotto d’argento di circa 8 kg.

Tutti i preziosi, nascosti all’interno dei bagagli dei passeggeri, entrambi operatori nel settore dei compro-oro di Palermo e provincia, erano destinati ad approvvigionare i mercati auriferi ed argentiferi di Arezzo e Milano. Ai due sono state contestate violazioni amministrative connesse all’assenza del necessario marchio di identificazione, e comminate sanzioni amministrative per importi fino a 1550 euro; i beni sono stati sottoposti a sequestro amministrativo ed i soggetti segnalati alla Questura ed alla Camera di Commercio di Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lingotti d'oro tra i bagagli: fermati due uomini a Punta Raisi

PalermoToday è in caricamento