Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Trasporto pubblico, stop all’app "Bus-Palermo": "L'Amat non ci fornisce i dati"

Un messaggio arrivato dagli sviluppatori ha invitato i suoi 10 mila utenti a cancellare l'app gratuita. "Da più di un anno chiediamo i dati Gtfs e l'azienda non si è degnata di risponderci"

Niente più informazioni su orari dei bus, linee e tragitti consigliati: la città perde l’app gratuita "Bus-Palermo". Il messaggio inviato dagli sviluppatori ieri lasciava poco spazio alle interpretazioni. "Vi invitiamo a malincuore a rimuovere l’app in quanto non più aggiornata. Amat non si è mai degnata di fornirci dati aggiornati nonostante gli svariati tentativi". I diecimila utenti che dall’aprile del 2014 ad oggi hanno usufruito di questo utile strumento ne resteranno delusi o, forse, passeranno alla concorrenza con "Moovit", l’applicazione per la quale è stato stretto un accordo con Comune e Amat.

"Ci sono giunte numerose segnalazioni - spiega Agostino Messana, sviluppatore di 'Bus-Palermo' insieme a Pietro Albano - di utenti che si lamentavano per la mancanza di aggiornamenti. Abbiamo pensato anche di rimuoverla perché così non ha senso tenerla in vita". I due avevano partecipato al concorso "ApPalermo - Palermo open data contest" e si erano anche piazzati sul podio con l’applicativo che consentiva ai palermitani e ai turisti di consultare il proprio smartphone o tablet per avere le informazioni sul trasporto pubblico cittadino.

"Il sistema sfrutta gli open data - aggiunge Messana - e grazie ai dati raccolti nel formato standard Gtfs, quello utilizzato da Google Maps per generare itinerari e mappe. Si tratta di dati che dovrebbero essere di pubblico dominio. Poi è arrivata l’app Moovit e invece di rendere pubblico i dati, l’Amat ha preferito concederli solo a loro count accordo privato. Per più di anno ci abbiamo provato, cercando di mantenere in vita una cosa graziosa che avevamo regalato alla città (l’app non aveva pubblicità ed è scaricabile gratuitamente, ndr)”.

Da quel lontano aprile, stando ai dati forniti dagli sviluppatori, 7 mila devices utilizzavano assiduamente l'app, ma il numero è sceso vertiginosamente dopo il mancato aggiornamento. Dall’Amat, però, qualcuno sostiene a "taccuini chiusi"" che le cose non stiano esattamente così e che le informazioni fornite tramite il sito ufficiale della società partecipata non siano corrette, ovvero quelle secondo cui il dataset in formato di feed Gtfs è aggiornato al dicembre 2014. Il problema, piuttosto, sarebbe relativo al nuovo piano delle linee bus varato nei primi giorni di gennaio. Circostanze per le quali non siamo riusciti, tra un "rimbalzo" e l’altro, ad avere risposte ufficiali dall'Amat. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, stop all’app "Bus-Palermo": "L'Amat non ci fornisce i dati"

PalermoToday è in caricamento