Cronaca

“Rubava farmaci e attrezzature”, licenziato infermiere del Civico

A novembre A.L.G., originario di Racalmuto, era stato fermato dai carabinieri sulla Palermo-Agrigento con centinaia di medicinali nel portabagagli. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di furto e ricettazione

A novembre era stato sorpreso dai carabinieri con medicinali e attrezzature rubati dall’ospedale Civico, dove lavorava come infermiere. Adesso l’azienda ospedaliera, con una delibera immediatamente esecutiva, ha licenziato A.L.G. arrestato con l'accusa di furto aggravato e ricettazione".

L’uomo, 44 anni originario di Racalmuto (Agrigento), stava rientrando nel suo paese natale quando è stato fermato dai carabinieri di Mussomeli sulla statale 189 all'altezza del bivio per Campofranco. Durante il normale controllo i militari hanno rinvenuto nel vano bagagli, centinaia di medicinali e strumenti sanitari vari confezionati per uso esclusivo ospedaliero. Tra il materiale trovato due bombole di ossigeno, due pompe di infusione, del valore di circa 1500 euro l'una, pinze e bisturi utilizzati in sala operatoria. L'infermiere avrebbe anche tentato di corrompere i due militari ai quali ha offerto soldi in cambio del loro silenzio.

"Il licenziamento - fa sapere l'azienda sanitaria - segue la sospensione cautelare dal servizio disposta dall'Arnas Civico, subito dopo l'arresto e il provvedimento disciplinare concretizzatosi nel licenziamento senza preavviso sulla base del decreto legislativo 165/01, e del contratto nazionale di lavoro area comparto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Rubava farmaci e attrezzature”, licenziato infermiere del Civico

PalermoToday è in caricamento