Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

“Non era rientrato da un congedo”, licenziato dipendente comunale

L'Amministrazione ha inoltre deciso di procedere al recupero delle somme percepite indebitamente dal dipendente che avrà due mesi per fare ricorso al Giudice del Lavoro

Palazzo delle Aquile

Il Settore Risorse Umane del Comune ha deciso il licenziamento di un dipendente "per assenza arbitraria e ingiustificata". Il provvedimento è stato ieri pubblicato all'Albo pretorio ed il dipendente, N.C. in servizio presso l'Avvocatura comunale, avrà due mesi di tempo per un eventuale ricorso al Giudice del Lavoro.

Il dipendente non era rientrato da un periodo di congedo goduto a cavallo fra il 2012 e il 2013 e risulta quindi assente dal servizio da gennaio. Nonostante il provvedimento avviato dalla Commissione Disciplinare presieduta dal Segretario Generale, il dipendente non ha fornito alcuna spiegazione del proprio comportamento e da qui è scaturito il massimo provvedimento sanzionatorio. L'Amministrazione ha inoltre deciso di procedere al recupero delle somme percepite indebitamente dal dipendente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non era rientrato da un congedo”, licenziato dipendente comunale

PalermoToday è in caricamento