Libera Sicilia al fianco di Emmaus Italia per “Mediterranea”

Mercoledì 6 febbraio la conferenza stampa anche con i membri dell’equipaggio della nave “Mare Jonio” per lanciare la campagna “Salviamo gli umani, salviamo l’umanità”.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sarà presentata alle 12 di mercoledì 6 febbraio, nei locali del “Mercato Solidale dell’Usato” di Emmaus a Palermo, alla Fiera del Mediterraneo (Padiglione 3), via Anwar Sadat 13, la collaborazione tra Emmaus Italia e “Mediterranea” che vede anche Libera Sicilia sostenere un progetto che porterà a fornire alla nave Mare Jonio - nave battente bandiera italiana appositamente organizzata per svolgere azioni di monitoraggio e di eventuale soccorso - indumenti e calzature provenienti dalle proprie comunità italiane (oggetti che, durante il soccorso ai naufraghi, costituiscono beni di prima necessità contro i rigori del clima in mare aperto). L’altra modalità attraverso la quale si concretizzerà l’aiuto di Emmaus Italia a “Mediterranea” è una raccolta fondi, per mezzo dei propri contatti in Italia e in Europa, per riuscire a raggiungere entro la metà del mese di giugno la cifra di 25mila euro, che sarà successivamente impiegata per sostenere le molte spese necessarie alla prosecuzione del progetto. A parlare delle tante tappe di questo percorso e dei dettagli della collaborazione saranno: Franco Monnicchi, presidente di Emmaus Italia, e Alessandra Sciurba, attivista di Mediterranea. Saranno presenti anche i comunitari e i volontari di Emmaus Palermo, i membri dell’equipaggio della nave Mare Jonio e i numerosi collaboratori del progetto di Mediterranea presenti nel capoluogo siciliano.

Torna su
PalermoToday è in caricamento