Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Lettera di Papa Francesco alla superiora del Boccone del Povero: "Siate sempre autentiche discepole della carità"

Il Santo Padre ha fatto pervenire la benedizione apostolica alle suore del convento di San Marco, che si trova nel popolare quartiere del Capo

"Una grande emozione e una sterminata gratitudine" sono queste le parole con le quali la superiora del Boccone del Povero, suor Marie Jeanne Mulamba Meta, commenta l'affettuosa lettera appena arrivatale da parte di papa Francesco.

"Il Santo Padre ci ha tenuto a farci sapere - spiega - che conosce e segue con benevolenza l'attività caritativa del nostro convento e che ci incoraggia nella nostra opera. Inoltre, ci ha fatto pervenire la sua benedizione apostolica 'propiziatrice dei desiderati aiuti e ricompense celesti affinché sull'esempio del beato Giacomo Cusmano sappiate essere sempre autentiche discepole della carità nell'amore effettivo verso i fratelli più bisognosi'. Benedizione che estende anche a 'quanti contribuiranno al sostegno di codesto Presidio di carità'".

Il convento di San Marco, meglio noto come Boccone del Povero, è nel popolare quartiere del Capo. Grazie all’instancabile attività delle suore Serve dei Poveri, guidate dalla superiora suor Marie Jeanne Mulamba Meta, e a un manipolo di generosi volontari, riesce a gestire una mensa per i poveri e tanti altri servizi aperti a tutta la città.

Da qualche anno ha anche avviato un progetto di ecumenismo "dal basso", chiamato “Matteo 25, 31-46", grazie al quale, in collaborazione con la comunità cristiana fondata dal giornalista Davide Romano, "La Compagnia del Vangelo", gestisce le sue opere di carità insieme ad aderenti dell’Esercito della Salvezza, mennoniti, anglicani e componenti di varie chiese cristiane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera di Papa Francesco alla superiora del Boccone del Povero: "Siate sempre autentiche discepole della carità"
PalermoToday è in caricamento