Lercara Friddi, forzano posto di blocco con il bottino in auto

Fermati sulla strada statale due uomini di nazionalità serba. Dopo un colpo nell'agrigentino, i malviventi viaggiavano con un televisore, contanti e oggetti in oro nel portabagagli. Inseguiti nelle campagne, due complici sono riusciti a fuggire

I carabinieri trovano il bottino in auto

Forzano un posto di blocco, vengono fermati poco dopo e tentano la fuga nelle campagne. I carabinieri hanno arrestato due uomini di nazionalità serba e destinatari di un decreto di espulsione, Z.P. (36 anni) e P.S. (30 anni), accusati di furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle disposizioni sull'ingresso e soggiorno degli stranieri. Due complici sono riusciti a fuggire.

I quattro uomini stavano viaggiando sulla strada statale 189 a bordo di una Fiat Croma grigia "dopo un colpo messo a segno nell'agrigentino", spiegano i carabinieri. Notata la pattuglia dei militari di Cammarata, il conducente ha forzato il posto di blocco con una manovra repentina continuando la propria corsa con direzione Palermo. I carabinieri hanno così allertato i colleghi di Lercara Friddi, nel tentativo di sbarrargli la strada e fermarli. Senza altre vie di fuga i quattro malviventi hanno abbandonato il mezzo nel tentativo di scappare nelle campagne circostanti e approfittando del buio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così ne è nato un inseguimento a piedi, tra il fango e l'acqua, al termine del quale i due uomini sono stati fermati. Dopo l'arresto i ladri sono stati portati in caserma ed identificati, prima di essere condotti in una delle celle del carcere Cavallacci di Termini Imerese, in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria e del giudizio di convalida. A seguito della perquisizione, nel portabagagli sono stati trovati un televisore di ultima generazione, contanti ed alcuni oggetti in oro, fra cui una fede nuziale. Il bottino recuperato è stato riconsegnato ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

Torna su
PalermoToday è in caricamento