Lercara Friddi, forzano posto di blocco con il bottino in auto

Fermati sulla strada statale due uomini di nazionalità serba. Dopo un colpo nell'agrigentino, i malviventi viaggiavano con un televisore, contanti e oggetti in oro nel portabagagli. Inseguiti nelle campagne, due complici sono riusciti a fuggire

I carabinieri trovano il bottino in auto

Forzano un posto di blocco, vengono fermati poco dopo e tentano la fuga nelle campagne. I carabinieri hanno arrestato due uomini di nazionalità serba e destinatari di un decreto di espulsione, Z.P. (36 anni) e P.S. (30 anni), accusati di furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle disposizioni sull'ingresso e soggiorno degli stranieri. Due complici sono riusciti a fuggire.

I quattro uomini stavano viaggiando sulla strada statale 189 a bordo di una Fiat Croma grigia "dopo un colpo messo a segno nell'agrigentino", spiegano i carabinieri. Notata la pattuglia dei militari di Cammarata, il conducente ha forzato il posto di blocco con una manovra repentina continuando la propria corsa con direzione Palermo. I carabinieri hanno così allertato i colleghi di Lercara Friddi, nel tentativo di sbarrargli la strada e fermarli. Senza altre vie di fuga i quattro malviventi hanno abbandonato il mezzo nel tentativo di scappare nelle campagne circostanti e approfittando del buio.

Così ne è nato un inseguimento a piedi, tra il fango e l'acqua, al termine del quale i due uomini sono stati fermati. Dopo l'arresto i ladri sono stati portati in caserma ed identificati, prima di essere condotti in una delle celle del carcere Cavallacci di Termini Imerese, in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria e del giudizio di convalida. A seguito della perquisizione, nel portabagagli sono stati trovati un televisore di ultima generazione, contanti ed alcuni oggetti in oro, fra cui una fede nuziale. Il bottino recuperato è stato riconsegnato ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

Torna su
PalermoToday è in caricamento